I candidati a Parma

MATTEO ANGRI

36 anni, nato a Maputo (Mozambico). A dieci anni si trasferisce in Italia, dove percorre l’intero ciclo di studi universitari, laureandosi all’Università di Firenze. Dopo un periodo nel mondo della cooperazione internazionale (Medio Oriente e Africa), torna in Italia per conseguire un dottorato europeo in Microbiologia alimentare (Università Cattolica di Piacenza). Attualmente lavora come ricercatore per una promettente start-up di Parma, con sede all’interno del Campus universitario. Dal 2013 è presidente e cofondatore di Environomica, organizzazione no profit impegnata in progetti di riforestazione solidale e protezione ambientali, con la quale ha già piantato diciottomila alberi.

MARCO BOSCHINI

45 anni, nato a Parma, sposato, un figlio. È stato consigliere comunale dal 1999 al 2009, e assessore dal 2004 al 2014 a Colorno (PR). Coordina la sua fondazione (2005) e l’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi, una rete di enti locali impegnati nella riduzione dell’impronta ecologica. Autore di numerosi volumi tra cui “Le panchine ribelli. Basta poco per cambiare tutto”. Dirige la “Scuola di Altra amministrazione”, corsi di formazione per future classi dirigenti. Dal 2006 giro l’Italia ospite di comitati, gruppi ed enti locali. È l’ideatore e il direttore artistico del Festival della Lentezza, manifestazione culturale che si svolge ogni anno alla Reggia Ducale di Colorno (PR).

ANNA RITA MAURIZIO

62 anni, nata a San Paolo del Brasile. Laureata a Parma nel 1984 si è poi specializzata in Cardiologia esercitando la professione nell’Ospedale di Parma e attualmente presso l’AUSL, con particolare impegno nella gestione del servizio territoriale dello scompenso cardiaco. Ha collaborato con numerose ricerche e pubblicazioni e ha fatto parte della Commissione regionale che si è occupata del percorso terapeutico dello scompenso cardiaco. Ha partecipato a missioni sanitarie in Africa con associazioni di volontariato, rappresentante sindacale dei medici, fa parte della Consulta pastorale del lavoro.

FRANCESCO GHISONI

67 anni. Nato ad Alseno (PC) è cresciuto a Fidenza. Dopo la laurea e le successive specializzazioni ha svolto attività di medico ospedaliero per quarant’anni. Già responsabile del Centro onco-ematologico dell’Ospedale di Vaio ha poi curato la creazione della Rete delle Cure Palliative dell’Ausl. Fino alla pensione è stato capo dipartimento di medicina interna e specialistica. È stato vicesindaco a Fidenza, impegnato nel volontariato in ambito socio-sanitario e medico responsabile centro di raccolta AVIS per quindici anni. Ha anche curato la formazione dei volontari ospedalieri. Nell'impegno politico si è sempre basato sui principi della Costituzione e dell’Antifascismo, per una società e solidale verso tutti.

SILVIA MASSERA

41 anni, nata a Parma. Fino ai trent’anni vive a San Ruffino, a pochi chilometri dalla città. Dopo la maturità, conseguita al liceo scientifico Marconi, si laurea in Ingegneria civile all'Università di Parma. Poco prima della laurea inizia l'attività di progettista nel settore costruzioni. Durante gli anni della crisi economica si sposta per sei mesi in Germania grazie a un programma di studio e lavoro finanziato dalla UE. Dal rientro in Italia, nel 2012, vive a Traversetolo e da cinque anni lavora come progettista nel settore della meccanica per l'industria alimentare. Dal 2013 è attiva nel volontariato come soccorritrice sanitaria e volontaria di Protezione Civile. Dal 2015 è attivista politica.